Serotonina, Houellebecq ha fatto di meglio. Anche se…

Purtroppo lo scrittore francese è diventato ricco. Quando non si ha più da sgomitare e sputare sangue per arrivare in cima, ci si adagia. Ma vale lo stesso la pena di leggerlo. Ecco perchè

L’Anita Ekberg di Moscè: tutta un’altra storia

Il romanzo sugli ultimi giorni della diva de “La dolce vita” dimostra che le biografie non devono ridursi a un mero elenco di date

Al diavolo Piccolo, volete un Consiglio di lettura? “Ammazza la star”

“L’animale che mi porto dentro” è banale e pieno di cliché. Meglio la vivacità intellettuale dello scrittore siciliano

Di Girolamo, lo scrittore che prova a narrare dal punto di vista della donna

“Quante bugie hai detto questa sera” è un’indagine psicologica in linea con i nostri tempi

Brullo, il poeta che ama la maschera del romanziere

Nel suo ultimo libro su Pasternak e la Cvetaeva lo scrittore riminese rivela la sua poetica senza scadere nell’autofiction

Cari scrittori italiani, leggetevi l’americano Ames. E imparate

Il romanzo di Ames può essere un modello per svecchiare la letteratura nostrana superando il complesso di inferiorità con quella americana

“L’astronauta perduto”, non il solito romanzo fatto in serie. Finalmente

Tagliaferri descrive un mondo di autenticità perduta contro la folle routine imposta dal liberalismo