Articoli

Pietro Marzotto, quando il buon capitalismo non ha eredi

Insieme a Olivetti fu l’esempio più alto dell’industria italiana. Un modello che anteponeva i valori alla sete di guadagno

H-Campus, Donadon non è il figlio di un dio maggiore

Davanti alla Valutazione Ambientale della Regione Veneto il patron del Campus fa come Buffon con l’arbitro. Alla faccia di tutti gli altri imprenditori

Il simbolo della svolta elettorale: la fine di Tosi (che prende meno del Psiup)

I partiti anti-establishment saranno ostacolati dalle forze extraparlamentari. Ma il Paese (e il Veneto) hanno bisogno di cambiare strada

Elogio del prosecco, simbolo dell’Italia vincente

Le bollicine trevigiane impazzano in tutto il mondo: una bibita popolare più bevuta della Coca Cola, più redditizia della birra

Sboarina non tradisca voglia di cambiare. O farà la fine di Tosi

Tra un Pd che si autodistrugge e una Bisinella che non poteva nè voleva essere credibile, si profila un futuro di scelte difficili

Verona, non cambierà niente. Tranne una cosa: la fine dell’era Tosi

Era partito bene, poi ha ceduto al delirio di onnipotenza. Ma nessuno degli altri candidati può veramente fare la differenza