Articoli

Veneti, basta dormire sugli allori

Il declino c’è ma si continua a raccontare la favola di quanto siamo bravi. Il passato (antico) dovrebbe insegnare una lezione diversa: esser capaci di fare classe dirigente – di SERGIO NOTO

Vicenza capitale italiana della cultura? Possibile. Ma serve un cambio di mentalità

Non basta una mostra all’anno in Basilica Palladiana: bisogna trovare nuovi spazi. Recuperando gli edifici abbandonati – di GIULIANO MENATO

D’Incà non fa rima con realtà

Il ministro bellunese è l’unico grillino favorevole all’alleanza con il centrosinistra in Veneto. E un motivo c’è – di ALESSIO MANNINO

Povero ambientalismo, come ti hanno ridotto…

Incastrato e strumentalizzato da professionisti dello sviluppo (in)sostenibile e avvoltoi di vario tipo (specie a sinistra), l’idea che può salvare il mondo non riesce a salvare sé stessa. E in Veneto non va meglio – di CORRADO POLI

Salvini, la Bestia ti distruggerà

Il vile spettacolino della citofonata a Bologna è uno dei punti più bassi mai toccati finora nella storia delle campagne elettorali – di ALESSIO MANNINO

Fuori dall’euro Italia schiacciata? Perché adesso invece…

Con un Pil inferiore al nostro Russia e Turchia sono considerate potenze e si contendono il Mediterraneo (vedi caso Libia). Qualcosa non torna- di MARCO FASCINA

Il segreto di Zaia

Oggi il centrosinistra si riunisce per capire di che morte morire alle elezioni regionali. Non avendo mai dimostrato di aver capito la chiave del successo del governatore leghista – di ALESSIO MANNINO

Centrosinistra, la grande ammucchiata contro Zaia: tante idee e ben confuse

Già votato alla sconfitta, il Pd si sta attivando con fatica solo all’ultimo miglio. E il “civismo” di sinistra è una bufala. Auguri – di CORRADO POLI

Le piccole librerie stanno morendo. E la colpa è nostra

Anche se l’editoria sta andando bene, le persone preferiscono i grandi distributori. Riscopriamo queste oasi del pensiero libero prima che scompaiano – di GIULIANO GUZZO

A chi non piace la riformina della prescrizione? Ai soliti impuniti

La misura difesa dai 5 Stelle non basta. Ma è qualcosa. Contro i furbi che parlano a nome degli innocenti – di MATTEO RINALDI